Che arredamento scegliere per l’edicola nuova ?

L’edicola è un punto vendita di numerosi e svariati articoli, ma allo stesso tempo è un luogo molto spesso caratterizzato dagli spazi modesti.

Per questo è necessario per un edicolante economizzare tutti gli spazi per far sì che tutti i prodotti siano a portata di mano e pronti per essere proposti ai clienti, ed allo stesso tempo siano messi in bella mostra per attirare l’attenzione dei passanti, potenziali clienti.

La scelta degli espositori, quindi non può essere casuale, ma questi devono essere meticolosamente scelti e studiati apposta per soddisfare queste esigenze.

Espositore giornali per tabacchi ed edicole

L’espositore di riviste Stockmais, ad esempio, è una struttura modulare autoportante su rotelle bloccabili, molto facile da spostare, composto da una parte superiore, dove sono posti su di una griglia dei ripiani porta-riviste in senso verticale, ed un ripiano porta-riviste inferiore, all’interno del quale possono essere riposti cartoni, resi ecc…

struttura con deposito per riviste
Un’alternativa a questa struttura che sfrutta il perimetro del negozio è la parete perimetrale. Questa struttura viene montata direttamente sul muro del locale ed è composto da tre moduli, dove ogni modulo ha un’altezza di 190 cm ed una larghezza di 70 cm.

Espositore per giornali CAMALEONTE

Un intramontabile complemento d’arredo delle edicole è invece il camaleonte. Di questo prodotto ne esistono svariati modelli a diverse dimensioni.

Esiste ad esempio il modello mini, composto da una grata con rotelle bloccanti, dove vengono aggiunti su entrami i lati dei cestini porta-riviste, o il modello maxi, a cui alla parete bifacciale, vengono aggiunte altre due grate laterali. Del camaleonte maxi, inoltre esiste anche il modello contenitore per libri.

espositore per giornali espositore per giornali espositore per giornali

Un altro modello che può agevolare molto il lavoro dell’edicolante è il camaleonte a ripiani. Questo modello, a differenza di quello classico, non ha una grata centrale, ma ciò viene sostituita da dei ripiani comodi per poggiare quotidiani quadrifronte. Ai lati della struttura centrale sono montate delle grate porta-riviste.

Guida il pubblico verso il miglior percorso

espositore giornali ad isola

Sempre più edicolanti, inoltre scelgono di inserire al centro del proprio negozio un’isola centro negozio. Anche di questa categoria ne esistono diversi modelli, ma il comune denominatore di tutti i modelli è l’altezza ridotta, per permettere al cliente di avere una visione totale del negozio, e quindi dei prodotti da esso venduti.

Tra i modelli più gettonati c’è il modello easy, che ha una struttura modulare, può arrivare fino a 5 moduli, e consiste in una serie di cestelli porta-riviste e porta giornali montati tutti su di una grata centrale, ed il modello carenato, che a differenza del modello precedente, la struttura della grata è nascosta da ripiani in legno che possono avere diverse tonalità.

Guarda tutti gli articoli per edicole e tabacchi su sito EXPOTUTTO  : www.mais.it

La cura del legno di cipresso

Cura dei mobili in cipresso

Cipresso, e spesso usato in mobili per esterno. Sebbene classificato come legno tenero, il  cipresso è estremamente resistente e di lunga durata. Detto questo, con la giusta cura può durare molto tempo .

Oli e sigillanti 

Il cipresso crea i propri oli, che non solo conservano il legno dall’interno verso l’esterno, ma aiutano ad evitare funghi e infestazioni di insetti. Indipendentemente da ciò, un po di oliatura una volta l’anno da parte vostra preserverà ulteriormente la lucentezza naturale del legno.

Coloro che vivono in ambienti soleggiati e caldi richiedono di  essere oliate due volte l’anno. Se i mobili di cipresso sono tenuti all’aperto durante tutto l’anno, sappiate che il legno diventerà grigio se non lo trattate. Questo per l’effetto patina naturale del sole, che non è dannoso per il legno e in effetti alcune persone preferiscono dare al legno questo look.

D’altro canto, se il mobile viene tenuto in casa, il legno non produrrà molti oli naturali, e il legno potrà diventare nero.

In genere, i sigillanti contengono inibitori UV per respingere i danni del sole, così come impermeabilizzanti per tenere fuori l’umidità, muffe e funghi. Alcuni contengono anche olio di lino per mantenere le fibre di legno forte.

Quando si applicano gli oli, la maggior parte dei tipi sono spazzolati o spruzzati su. Il mobile solitamente sarà pronto per l’uso il giorno successivo, ma poichè il cipresso è un legno particolarmente denso, a volte può richiedere più tempo.

Pittura del legno di cipresso

Il legno di cipresso possiede un naturale colore vivace con più combinazioni di colori, ma se proprio vuoi dipingerlo, il legno si presta particolarmente bene ai sigillanti e vernici.

In media, i lavori di verniciatura durano circa 1-3 anni, a seconda dell’esposizione.

Per cominciare, assicurarsi che il legno sia pulito e asciutto prima, quindi utilizzare un primer a base di olio sul legno nudo. Una volta che si è asciugato, scegliere una finitura.

Finiture a base di olio tendono a durare più a lungo rispetto ai loro omologhi a base d’acqua, ma sono anche più difficili da pulire e più tossici per voi e per l’ambiente.

cura mobili cipresso e legno

Pulizia del legno di cipresso

Ci sono persone in disaccordo sul metodo migliore per la pulire i mobili con questo tipo di legno, ma il consenso generale è che nella maggior parte dei casi, detergenti costosi sono inutili.

Normale sapone e acqua applicati con un pennello morbido si rivela un piccolo trucco efficace.

Per le macchie più dure o di muffa, una miscela di acqua e candeggina è consigliabile.

Idropulitrici si ma con cautela, la pressione dell’acqua deve essere esagerata da spogliare le parti del legno.

Dopo , non dimenticare di riapplicare l’olio.

Salvaguardare il mobile quando non lo si usa

L’opzione migliore è quella di coprirlo con teloni idrorepellenti. Questi sono fatti da vinile o tela rinforzata. Attenzione  con le coperture: i teloni metterli  in modo che appoggino comodamente sopra i mobili a creare una sorta di effetto focolaio.

Se il mobile in cipresso non è completamente asciutto quando lo si copre, potrebbe verificarsi la creazione di muffa. Alcune vernici e sigillanti aiutano a prevenire la proliferazione della muffa , in particolare per coloro che abitano in un clima umido.